"E l'Eterno mi rispose e disse:
'Scrivi la visione, incidila su delle tavole,
perché si possa leggere speditamente'". Abacuc 2:2

#002 Di male in peggio - Matteo 2:1-23


Dopo la nascita di Gesù, alcuni uomini saggi dell’Oriente sono arrivati a Gerusalemme chiedendo informazioni circa il Re d’Israele che era venuto al mondo.

Quando il re Erode e gli abitanti di Gerusalemme l’hanno saputo, si sono preoccupati. Anche tu lo saresti se corressi il rischio di dover cedere il tuo governo a un altro.

E il governo della tua vita, lo passeresti a Gesù? Oppure faresti qualsiasi cosa pur di evitarlo? Erode ha deciso che sarebbe necessario eliminare Gesù.

Quei saggi, poi, sono andati a Betlemme con dei regali per il bambino: oro, incenso e mirra, cioè una resina amara che trasuda dalla corteccia di alberi pieni di spine. Così, nonostante la sua perfezione aurea e la sua fragranza divina, Gesù era destinato a provare l’amarezza di una morte infame, inchiodato sul legno di una croce come un criminale qualunque.

Dopo aver incontrato Gesù, i saggi sono tornati al loro paese per un’altra via. Nessuno torna sulla stessa via dopo un incontro simile. E nessuno avrà un tale incontro se non ascolterà la voce di chi ha affermato: “Io son la via (Giovanni 14:6).

Saputo che Erode cercava di far morire il bambino, Giuseppe è fuggito in Egitto portando con Gesù e Maria, e solo dopo la morte di Erode sono ritornati in Israele, venendo ad abitare a Nazaret.

Gesù è stato chiamato Nazareno durante un’epoca in cui, di solito, le persone dicevano che da Nazaret non poteva venire niente di buono.

Che senso ha tutto questo? Dio è nato in una stalla, ha trascorso le sue prime notti in una mangiatoia per il bestiame, vivrà come un rifugiato in esilio e in seguito andrà a finire in un paesino spregevole, abitato da persone ignobili.

Sai cosa significa? Che soltanto chi ha già sperimentato tutto ciò, potrà capire coloro che lo stanno vivendo adesso. Tristezza, disprezzo, persecuzione... le conosci queste cose, vero? E puoi starne certo che Gesù non è venuto qui per svago. Per lui comincia male e poi finisce peggio.

Ora, prova a indovinare in cambio di che cosa o per chi lui l’ha fatto. Sai già la risposta.

Nei prossimi 3 minuti troverai un uomo il cui cibo erano locuste e miele selvatico, e che si vestiva in modo molto singolare.


Mario Persona - (Tradotto da Cristina Fioretti)

Popular Posts